null

In principio erano le piastrelle il rivestimento prediletto per le pareti di casa. Onnipresenti nei nostri bagni e nelle nostre cucine, assolvevano principalmente una necessità pratica: quella di rendere l’ambiente più igienico e funzionale, facilitandone la pulizia. L’estetica era un aspetto secondario, subordinato al bisogno di garantire l’igiene e allo stesso tempo la resistenza di pareti esposte ad un utilizzo intenso e ad un’altrettanto intensa pulizia. L’avvento di materiali capaci di combinare un’elevata resistenza ad un’alta resa estetica, ha permesso di dare nuovi significati ai rivestimenti delle pareti di casa, trasformando quella che era prevalentemente una scelta pratica in una scelta stilistica. Così i rivestimenti, pur rimanendo un elemento caratteristico di cucina e bagno, si sono diffusi in tutti gli ambienti domestici. Da elemento funzionale si sono trasformati in elemento ornamentale, capace di arredare e caratterizzare gli spazi dando forma e sostanza alla creatività.

Rivestimenti per interni: una questione di stile La scelta dei rivestimenti per interni, dunque, è diventata una vera e propria dichiarazione di stile. Il rivestimento è un elemento decorativo, se non addirittura un complemento d’arredo vero e proprio. L’ampia versatilità dei materiali di nuova generazione, e la straordinaria varietà di texture e colori, consegnano nelle mani degli interior designer un elemento dall’elevata potenzialità. Pensiamo ad esempio alla possibilità di creare atmosfere particolari, caratterizzando con un tocco personale ambienti o angoli della casa: il rivestimento da parete si combina con gli elementi d’arredo della stanza, esaltandone le linee e i colori, arricchendone e perfino delineandone lo stile. Chic, country, total white, total black, classico e raffinato, l’elenco potrebbe continuare: le possibili declinazioni dei rivestimenti da parete sono infinite. L’importante è scegliere un materiale adeguato, capace di garantire qualità e resistenza oltre che bellezza. 

Superfici Santamargherita: rivestimenti ideali per dare carattere alle tue pareti
SM Quartz ed SM Marble rappresentano un’ottima scelta per chi desidera rivestire le proprie pareti con materiali dall’alta resa estetica, che garantiscano al tempo stesso le prestazioni e le potenzialità di una superficie tecnicamente avanzata. L’unico aspetto a cui prestare particolare attenzione rimane il formato che si desidera utilizzare e di conseguenza il peso totale dell’installazione, che determina un cambio sostanziale delle procedure di posa in opera. Se sino al formato cm 60×60 è ancora possibile utilizzare le speciali colle, per i formati superiori bisogna prevedere l’installazione di un apposito sistema di ganci e binari, in grado di sostenere il maggiore peso dei rivestimenti.

SM Marble – Bianco Ghiaccio e Fior di Pesco

Giocare con i colori e con i volumi: largo alla creatività     

L’ampia gamma di texture, grane e colori di SM Marble ed Quartz garantisce elevate possibilità compositive, quali l’opportunità di creare originali composizioni cromatiche, giocando anche con i volumi dei rivestimenti e trasformandoli in veri e propri elementi strutturali.  Così è accaduto con uno dei Jigsaw Shop a Londra, dove gli architetti Dalziel & Pow hanno scelto SM Marble – Arabescato Bianco di Santamargherita anche per le pareti, oltre che per i pavimenti. In questo progetto i rivestimenti sono stati utilizzati come veri e propri complementi d’arredo. Particolarmente interessante la parete dove, all’interno di un taglio circolare, sono state installate delle mensole, creando un effetto moderno e al tempo stesso elegante e raffinato. 

       Jigsaw Shop, Londra. SM Marble – Arabescato Bianco

La Redazione